22 marzo 2017

Il volo dei mosconi, il silenzio dei grillini e la Notte della Taranta

Il posizionamento iniziale delle forze politiche, di solito, si determina senza troppi colpi di scena. Si costruiscono le liste, si delineano le alleanze e si indica il candidato sindaco. Il clamore si riserva al nome del prescelto perchè attraverso il suo profilo si possono immaginare, almeno in parte, le scelte politiche del futuro.

Questa tradizione del posizionamento iniziale, nella nostra città, è stata completamente stravolta. Le uniche certezze sono la candidatura di Balducci per il Pd e di Santarelli per il M5S. Intorno a loro un cumulo di inconcludenza e di gente che si muove con la stessa armonia di movimento dei mosconi che piombano in casa ronzanti ma poi non riescono a trovare uno spiffero da cui uscire.

La saga del centrodestra è ormai giunta al romanzo demenziale in cui si sommano divisioni, egoismi e tentazioni di fare accordi con il PD; a sinistra del Pd si vocifera di due liste - una socialista e una progressista -  ma non si capisce bene se esiste un candidato sindaco unico o più di uno o addirittura nessun candidato sindaco e nessuna lista. A destra del Pd, ovvero tra il centro e la destra, appare e scompare un'Altra Fabriano che fa circolare loghi e candidati e poi svapora come se il suo stesso sorgere fosse più un avvertimento che un annuncio.

L'inconcludenza diffusa e il movimento dei mosconi, per ora, tirano la volata ai grillini a cui basta restare fermi ed educati per trarre il massimo profitto con il minimo sforzo dalla cinetica mattocchia degli avversari.

Non sappiamo quali saranno le conseguenze di questo movimento isterico e compulsivo delle forze politiche, di questa Notte della Taranta che sembra travolgere tutto e tutti. Di certo questo mix di comportamento sconclusionato e di miseria politica è un potente fattore di delegittimazione per tutta quella vecchia area di centrodestra e centrosinistra attorno a cui, fino a qualche anno fa, ruotava per intero la dialettica politica locale.

Non a caso circolano voci sempre più insistenti di richieste accorate, provenienti dal centrosinistra e rivolte al centrodestra, a fare presto, a trovare un candidato che eviti un'emorragia di voti dai berlusconiani al M5S.

E' il sintomo del caos che diventa inciucio, di affratellamenti promiscui che allontaneranno ancora di più l'elettorato tradizionale di queste aree politiche. Se la parola d'ordine era agire per tagliare l'erba sotto ai piedi dei grillini si può dire con certezza che i comportamenti concreti dei protagonisti hanno prodotto l'effetto contrario, ovvero conseguenze non intenzionali di azioni intenzionali.

La sarabanda di questi giorni, tra l'altro, è parte integrante del giudizio di affidabilità che gli elettori daranno delle persone e dei partiti. E sarà molto difficile convincere i cittadini che il volo dei mosconi rappresenta una garanzia di qualità e di spessore contro il pericolo grillino e qualcosa per cui vale la pena rinunciare a una calda giornata di mare.
    

49 commenti:

  1. Così come accaduto nella passata tornata elettorale, nessuno parlava di Pino Pariano. VI ricordate cosa è successo ? Il nostro caro Pino, con i tantissimi voti avuti, arrivo' addirittura a far fare una brutta figuraccia a mostri sacri della politica cittadina. Conoscendolo, non sottovaluterei una sua discesa in campo all'ultimo minuto anche solo per il gusto di andare a rompere le uova in casa PD e quindi dare una mano agli avversari.
    MEDITATE !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma cosa rompe le uova visto che anche lui fa parte del PD ..si ripresenta ed in quale lista..ma per favore basta con le minestre riscaldate..sembra il teatro con pulcinella

      Elimina
  2. Ma è vero che Urbani andrà a fare l'assessore?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non smentisce vuole dire che è già daccordo con il PD

      Elimina
    2. Scusate ma per quale ragione Urbani dovrebbe confermare o smentire su questa pagina?! Il mio blog non è mica un confessionale!!!

      Elimina
    3. Ho già detto da mesi che non mi candido. La storiella di fare l'assessore con il pd è una grossa stronzata messa in piedi da un "signore" che sa solo nascondersi dietro una tastiera. Lo hanno capito tutti.

      Elimina
    4. Ci vuole rispetto Urbano, grande imprenditore, l'unico rimasto a Fabriano !!!

      Elimina
    5. Grazie. Io cerco solo di fare il mio dovere . Qualche volta ci riesco meglio , qualche volta un po' meno. Però ci provo sempre. Non so se come sindaco sarei stato all'altezza ma sicuramente ci avrei provato . Però la città cinque anni fa ha fatto una scelta democratica che io rispetto altamente. Ora il minestrone riscaldato non mi piace . Preferisco concentrarmi sul lavoro. Spero di aver chiarito una volta per tutte la mia posizione. Collaborerò sempre con il cdx sempre che vorranno la collaborazione con chi ha perso il ballottaggio cinque anni fa. Con affetto UU

      Elimina
  3. Sicuramente, per le capacità dimostrate e per l'attaccamento alla città e ai cittadini, Pino Pariano merita di continuare a far parte del prossimo governo cittadino

    RispondiElimina
  4. Spero siano al più presto disponibili i programmi con pochi punti ma chiari senza tante cazzate

    RispondiElimina
  5. Attenzione a votare per il PD, vi potreste trovare CROCETTILAQUALUNQUE come assessore al bilancio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e Bonafoni allo sport

      Elimina
    2. Bonafoni ai trasporti, lui è l'uomo LOCOMOTIVA.

      La locomotiva, come una cosa viva,
      lanciata a bomba contro l' ingiustizia,
      lanciata a bomba contro l' ingiustizia,
      lanciata a bomba contro l' ingiustizia!

      Elimina
  6. Baratto amministrativo, panini con il Gentile da Fabriano, abbraccio delle piante e tavoli per la Tecnowind.
    Questo è il programma del M5S

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dovrebbe far ridere? commenti un tantino più intelligenti no?

      Elimina
    2. i commenti più intelligenti si potrebbero pretendere di fronte a qualcosa di intelligente, elezioni dei candidati consiglieri a porte chiuse e ad invito, ricerca dei possibili assessori attraverso casting per strada, incontri segreti a sorsi di caffè per fare il lavaggio del cervello a povera gente, assenza di un confronto pubblico con contraddittorio---- prosettive = verde pubblico , destinazione efedra, turismo e territorio = riscoperta dei percorsi naturalistici con passeggiate, destinazione una guida specifica---- tutela delle specialità agroalimentari, salame fabriano, con macellazione sul posto, destinazione mattatoio Sassoferrato --- pulizie e mantenimento delle frazioni, destinazione comunanze-- cos'hanno in comune tutte queste poche opzioni? in tutte è coinvolto a vario titolo il candidato sindaco Santarelli-----parliamo di serietà,

      Elimina
    3. Per ousiderone: quello che ho scritto è il programma dei grillini.

      Elimina
    4. Ancora con 'ste cazzo di comunanze? Mi ricordo ancora la presenza di Santarelli al convengno per installare una centrale a biomasse vicino allo stadio di calcio di Fabriano. Centrale alimentata con la legna delle comunanze !!!

      Elimina
    5. Giusto, la lista degli assessori la voglio vedere prima delle elezioni. Voglio vedere chi mettete ai posti di comando.

      Elimina
    6. Cooperative, Comunanze... la politica della Prima Repubblica.
      E questo è il cambiamento dei 5 Stelle ?

      MA FATEMI IL PIACERE !!!!

      Elimina
    7. Oh, notizie del tavolo chiesto da Santarelli per la questione lavoro ?
      E' arrivato?
      E' in noce o frassino, sto tavolo?

      Elimina
  7. "FABRIANO DIVERSA DEMOCRATICA PROGRESSISTA" è la lista di Arteconi, con dentro ex PCI ed ex SEL.

    Quella dei socialisti qual è?

    "L'ALTRA FABRIANO" è quella con Sorci?

    RispondiElimina
  8. Mentre la campagna elettorale non decolla e i politicanti nostrani non ci appassionano (mi sembra che anche tu Miura non volessi dedicargli troppo tempo e troppe righe) a Fabriano continua l'opera di deturpamento del bello. Volevo porre l'attenzione sulla chiesa della Sacra Famiglia, dove da giorni è stato aperto un cantiere che ne stravolgerà la forma e soprattutto gli elemnti distintivi. Sono sdegnato, ma chi ha dato l'ok a questi lavori inutili ed anche costosi in un momento poi di crisi economica non indifferente?? E non parlo da cattolico, ma quella chiesa è una vera opera d'arte, progettata da un grande architetto di fama nazionale che un parrocco sta distruggendo... Che schifo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il parroco attuale deve solo ringraziare l'Onnipotente che Don Nicola non sia più in grado di capire cosa stiano facendo altrimenti sarebbe già uomo morto.

      Elimina
    2. La chiesa è protetta da tutela essendo vecchia di oltre 50 anni, se ci sono scempi in corso basta un esposto alla soprintendenza ai beni architettonici di ancona.

      Elimina
    3. purtroppo la chiesa non è stata realizzata più di 50 anni fa e la sopraintendenza può poco. quando fu costruita ogni cosa aveva un senso finche l'avvento dell'attuale parroco non l'ha impoverita in tutti i sensi. Ogni a messa ci vanno si e no 50 vecchiette. Lì dentro ci sono opere d'arte di inestimabile valore, tra cui diverse opere di Mannucci. Che senso ha spendere soldi (anche tanti) su una chiesa che non ha bisogno di nulla? quei soldi non potevano essere dati dalla diocesi per opere più urgenti, magari anche sistemare ka casa di qualche terremotato...

      Elimina
  9. Dopo aver letto il manifesto dei grillini sulla cultura sono ormai convinto di non votare per loro, ci hanno scodellato i soliti e ammuffiti interessi particolari dei singoli, vendendocili come utili per Fabriano. Buonanotte Fabriano.

    RispondiElimina
  10. Santarelli ha dimenticato di quando sbracciava per le biomasse dentro Fabriano, ora s'è dato n'arpulita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sbracciava ed auccava !!! Me lo ricordo benissimo anche io.

      Elimina
  11. Sei possibili candidati sindaco, più che una campagna sui progetti sarà una palude vietnamita per Fabriano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi saranno i vietkong?

      Elimina
  12. 5 anni di grillini in consiglio hanno prodotto fino a ora approssimazione e nessun programma elettorale, nonostante si vantino di lavorarci da mesi. Ora facendo finta di ascoltare la città pensano di cavarsi le castagne dal fuoco. Hanno avuto 5 anni per ascoltare, che cosa aspettano a dimostrarci che sapranno cambiare Fabriano?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutti allineati e coperti, perché se fanno una cazzata che uno, Grillo è capace di ribaltarli, come è successo a Genova.

      Manica di pecore.

      Elimina
    2. Si perche i consiglieri di maggioranza e di minoranza hanno fatto meglio...

      Elimina
  13. Vincenzo Scattolini è – nuovamente – il candidato sindaco di Fratelli d’Italia e Lega. Lo hanno annunciato Fratelli d’Italia, Lega Nord e Democrazia Cristiana.

    E FORZA ITALIA?

    RispondiElimina
  14. Lista candidati Sindaco:

    PD - Balducci
    M5S - Santarelli
    PCDL - Papale
    FdI - Lega Nord - DC - Scattolini
    FDDP - Arteconi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mancano ancora Sorci, Pariano e Rossi.

      Elimina
    2. Manca la lista civetta dei Versi, buona per tutte le stagioni.

      Elimina
  15. Chiunque diventi Sindaco farà meno danni di Sagramola��

    RispondiElimina
  16. Occhio alla lista capitanata da Sorci e Pariano

    RispondiElimina
  17. Bravo al candidato sindaco Papale! Lavoro non spycam, questa è la vera sicurezza. Della finta retorica del PD non sappiamo che farcene.

    RispondiElimina
  18. I prossimi a scendere in campo con una lista civica saranno
    Solari
    Pariano
    D'innocenzo
    Ottaviani
    Gentili
    E altri .........

    RispondiElimina
  19. Alle ultime amministrative, Solari ha raccolto 257 preferenze e Pariano 247.
    Se si mettono insieme so cazzi per tutti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E le preferenze raccolte da Santarelli?

      Elimina
    2. Adesso vedrai che a forza di caffè una 50ina ne prende

      Elimina
    3. Domani i grillini manderanno in onda la cultura provinciale della parrocchietta e degli amici degli amici, invece di illustrare un vero disegno di cambiamento radicale. Deludenti.

      Elimina
    4. E le biomasse? Quelle non le sponsorizzano più perché Beppe non vuole?

      Elimina
    5. Faranno crede a chi ha sempre lavorato (e votato) da Merloni ed ha chi lavora (ed ha votato) per le cooperative che con le passeggiate sui monti e con 4 chiese sgarrupate si può' mangiare, è anche a 4 palmenti.

      Elimina

Sarà pubblicato tutto ciò che non contiene parolacce, insulti e affermazioni discriminatore nei confronti di persone